La Ciociaria

La Ciociaria

L’odierna Ciociaria, il cui capoluogo è Frosinone, può dirsi discendere direttamente dal Latium adjectum.

Il cuore di questo territorio, una vallata ampia e quasi infinita, che da Roma giunge fino al Liri, in ampi tratti fu estremamente fertile e benevola, tanto da essere aspramente contesa da Ernici e Volsci, finchè la supremazia di Roma non prevalse su queste lotte intestine.

Dopo Costantino, il Lazio Meridionale fu diviso in due parti: Campagna, la zona più interna e Marittima, la parte costiera fino a Terracina. Tale rimase nel corso di secoli e molti popoli stranieri si avvicendarono per cercare di dominarlo.

Attualmente, questa provincia ha un’economia mista che consta di quattro grandi poli industriali, di un’agricoltura diffusa in ampie zone pianeggianti e di un settore turistico molto fiorente.

Una visita in Ciociaria può soddisfare ampiamente le esigenze più svariate, con i suoi parchi archeologici che mostrano le varie fasi della colonizzazione ernica, volsca e romana; i suoi borghi medioevali, raccolti entro i circuiti murari turriti; le sue maestose chiese ed abbazie, segno di un forte legame spirituale presente in questa terra già agli albori del cristianesimo, fino ad arrivare ai segni della civiltà contemporanea.

Alcune informazioni sulla Ciociaria:

pdf

» Le città fortificate – Le mura

» Le abbazie e le chiese

» I borghi medievali e i castelli

» L’archeologia

» La natura

» I sapori, il folklore e l’artigianato

» Le terme